Puzzonite – Kryptonite?

Diciamoci la verità: quale bimbo con l’influenza non vorrebbe ricevere una bella visita con annessi libro e/o sorpresa?
Il buon vecchio ovetto Kinder fa sempre la sua dannata figurona, sia chiaro, ma quando vai avanti con l’età o te li compri da solo o nisba…
magari è anche vero che i bimbi di oggi al posto del libro vorrebbero il DVD di GTA SanAndreas per Xbox da craccare con le scene porno, ok…
però io sono un bimbo all’antica, e il libro mi fa piacere, eccome. Non ho nemmeno da vergognarmi perchè conosco MIGLIAIA di adulti che leggono la saga di Harry Potter.

Però..

però ecco la PUZZONITE me la risparmiavo 🙂
porco mondo, PUZZA DAVVERO!!! E’ fetida!! marcescente, nauseabonda… giuro che ci ho provato, ma non ce la faccio. Mi viene il caccìn.

Oltretutto greenpeace dice che è pure tossica… (ma questo l’ho scoperto solo ora, cercando con Google un’immagine per questo post 😛 )

Però apprezzo lo stesso il pensiero, sisi 🙂

Party!

accorruomo!!Ah, ma non vi ho ancora parlato del fantastico PARTY che sto tenendo a casa mia!!
Beh, si dà il caso che Lunedì scorso, alzatomi piuttosto malconcio dopo una cena alcolica mi sia recato in ufficio come ogni bravo bambino di questo mondo. Tuttavia non mi son sentito bene per tutta la giornata. Martedì mi sono alzato peggio che mai e così ho chiamato in ufficio, dicendo che per quel giorno avrebbero dovuto fare a meno dei miei imprescindibili servigi.

Così ho deciso di dare un Party, che dura tutt’ora!!! 3 giorni di follie e bagordi, gente strana da tutto il mondo, amiSCi nuovi e vecchi che vengono a trovarmi: Il primo ad arrivare è stato un tedesco, tal Granovita Schutzkapseln, con dentro allo zaino propoli, echinacea e vitamina C.
“non potevi portare due beck’s, come le persone normali?” gli faccio. “Nein” mi risponde, gelandomi.
Dopo poco si presenta alla porta neoBorocillina, il fratello minore di Borocillina, che voci incontrollate dicono essere stato un grande campione di calcio negli anni ’60.

La festa si è protratta per un giorno intero, abbastanza noiosamente, quando ecco che tutto d’un tratto qualcuno se ne esce col classico gioco della bottiglia. “ma no dai, troppo banale” dico io. Al che una voce perentoria tuona “E’ vero! facciamo il gioco del termometro” gira gira e gira il primo ad essere segnalato sono io. 38,5.
Alla porta si presentano quindi Tachipirina 1000mg, un individio piuttosto fastidioso che è rimasto con la mente alle elementari, quando si faceva lo scherzetto del ginocchio nel sedere e delle mani davanti agli occhi dicendo “ci credi ai giganti?”; infatti ha insisito così con tutti gli invitati e alla fine ho pure dovuto cedere, sennò mi rovinava la festa. Tachipirina 1000mg, dicevo, e suo fratello minore Tachipirina 500mg, moooooooolto più simpatico del fratellone che mi sono riservato di conoscere meglio solo la sera successiva. Questi infatti si è rivelato amico sincero e cordiale, e tra un bicchiere d’acqua e un’altro è sparito al primo bacino che ci siamo dati.

Altri simpatici avventori di questo party infinito sono Polaramin Espettorante (probabilmente uno spagnolo, anche a giudicare dal colore della pelle), che nei miei meandri sinaptici io ricordo aver incontrato anche in una fragrante versione FRAGOLA (ma tutti mi smentiscono), Rinazina e il suo cazzo di clarinetto – che se solo avessi qua la batteria ti farei vedere io… – e Fluimucil, che da quanto è arrivato ha portato una vena frizzante in tutto ‘sto casino.

Beh, però ora basta, mi sto un po’ stufando… vorrei cacciarli di casa ma non ho la forza. Un amico di famiglia mi ha detto che forse se ne andranno da soli Venerdì, domani, ma non è stato così sicuro nel dirlo… :-\

Novell XGL

se siete interessati di PC e affini mettetevi comodi, prendetevi 11 VERI minuti di tempo (non vale staccare a metà o saltare avanti) e guardate questo video.
Questa cosa è rivoluzionaria e incredibile, non appena avrà una diffusione di massa… sono basito!

e vi metto anche il link se volete segnalarlo a qualcuno:
http://www.youtube.com/?v=l7eHmIK12eY

Moore e sanremo

La [[legge di Moore]] vale anche per il noto festival della canzone popolare italiana.
secondo i miei calcoli la durata del festival raddoppia ogni 50 anni, e nel 2106 occuperà 24 giorni di programmazione.

…qualunque cosa si userà allora per “vederlo” 🙂

l’autorità dei miei post

tramite Motoricerca.net apprendo che Technorati ha introdotto una sorta di “filtro” delle ricercha in base all’autorità attribuita a ciascun blog (a sua volta derivata dal numero di link in ingresso al blog, unico parametro che technorati può valutare).

Dopo una veloce prova posso affermare che 30 seconds to Tambu ha un grado di autorevolezza di 3 su 4 (4 è il massimo). infatti un mio post appena pubblicato e ricercato tramite search compare sempre fino a quando non si imposta il filtro su “a lot of autorithy” 🙂

che son sempre cose che fan piacere, via…

il nuovo filtro di autorevolezza

la nuova barretta del filtro di autorevolezza come appare su Technorati
(c) immagine by motoricerca.net

aruba e siti down

Mi domando come mai la parte di blogosfera che frequento non si sia minimanente mossa o abbia fatto accenno alla questione Aruba-Easynet-WMG Italy… dopo tutto c’erano centinaia di siti, alcuni anche molto importanti, e sono rimasti offline per più delle 24 ore che riportano le scarne notizie online…

Mi aspettavo qualche analisi, valutazione, consiglio… invece nulla…
Ne evinco sicuramente che i blogger sanno scegliere bene il proprio hosting, ma poi?

intanto un update per chi continua a cercare il forum di z-italia:
il server è stato riattaccato alla rete delle reti, ma è inaccessibile perchè già che c’erano si son messi a fare dei lavori di manutenzione… Una mia personale stima indica il ritorno all’operatività tra stanotte e domani.

E ora veniamo alle notizie tristi:
ho CLAMOROSAMENTE scoperto che il mio fornitore di hosting di fiducia, quello su cui gira questo blog, fa parte del gruppo ARUBA.IT 🙁

E io che sbeffggiavo chi usava Aruba e invitavo tutti a non fornirsi da loro…
(però la cosa positiva è che, come dicevo nel post sull’IP location, il server non è ad Arezzo nel loro datacenter, ma negli Stati Uniti)…

time to change?

confronto di periodi con Google Analytics

Un’altra funzione che non è utilizzata dai più in Google Analytics è il confronto di dati nel tempo, meglio se per periodi omogenei.

Ad esempio: i visitatori nuovi o di ritorno, aumentano o diminuiscono?

Aprite G.A. e andate in “Ottimizzazione marketing” – “rendimento segmento visitatori” e “nuovi e di ritorno”. Per default G.A. vi mostra l’ultima settimana. la potete modificare tramite il calendario sulla sinistra (quello con il bordo superiore arancione).

se volete sapere come era questo dato la settimana scorsa, rispetto alla settimana corrente avete due strade: memorizzate i dati correnti e cambiate l’intervallo di date o fate come dice il Tambu 😉

A fianco della scritta “Intervallo date” su fondo grigio ci sono due calendari sovrapposti. Premete lì e Google Analytics fa comparire un secondo calendario, posizionato tipicamente sulla settimana precedente. A questo punto variate le date in modo omogeneo (giorno con giorno, settimana con settimana, mese con mese, ovvio no? 🙂 ) e vedrete cambiare i dati presentati:

Tipo di visitatore Visite P/Visite O1/Visite $/Visite
Nuovo visitatore
31/01/2006-06/02/2006 523 1,50 0,00% €0,00
07/02/2006-13/02/2006 567 1,60 0,00% €0,00
% cambio 8,41% 6,19% 0,00% 0,00%

facile no? 🙂 questa operazione vale per tutti i report di Google Analytics, e in molti i grafici riportano con due colori diversi i due dati, in modo da avere il colpo d’occhio della situazione.

Nello specifico vi dirò – anche se non serve una laurea IN QUESTO CASO 😀 – che secondo me l’aumento dei visitatori nuovi nella settimana 7/2 13/2 è dovuto all’effetto InEdita e alla moltitudine di link al mio blog che sono stati sparsi dopo quei 4 giorni 🙂

io mi sono rotto


“Io mi sono rotto il cazzo di fare figure di merda per quest’azienda”

se entrate nell’ufficio del vostro capo (vabeh, vice-capo) enunciando una frase così vi licenzia o no? A me no, ma ripartiamo daccapo.
Continue reading…

essere un fotografo

(mi approprio del termine “fotografo” con buona pace di Samuele 🙂 )

…ti accorgi che il corso di fotografia ti è servito, anche se non è ancora terminato, quando alla terza esercitazione pratica vedi almeno un paio di situazioni che ti accendono la lampadina, ti concentri, scatti e…

…inizi a pregare “speriamo che sia venuta, speriamo che sia venuta, speriamo che sia venuta” 🙂