l’autorità dei miei post

tramite Motoricerca.net apprendo che Technorati ha introdotto una sorta di “filtro” delle ricercha in base all’autorità attribuita a ciascun blog (a sua volta derivata dal numero di link in ingresso al blog, unico parametro che technorati può valutare).

Dopo una veloce prova posso affermare che 30 seconds to Tambu ha un grado di autorevolezza di 3 su 4 (4 è il massimo). infatti un mio post appena pubblicato e ricercato tramite search compare sempre fino a quando non si imposta il filtro su “a lot of autorithy” 🙂

che son sempre cose che fan piacere, via…

il nuovo filtro di autorevolezza

la nuova barretta del filtro di autorevolezza come appare su Technorati
(c) immagine by motoricerca.net

aruba e siti down

Mi domando come mai la parte di blogosfera che frequento non si sia minimanente mossa o abbia fatto accenno alla questione Aruba-Easynet-WMG Italy… dopo tutto c’erano centinaia di siti, alcuni anche molto importanti, e sono rimasti offline per più delle 24 ore che riportano le scarne notizie online…

Mi aspettavo qualche analisi, valutazione, consiglio… invece nulla…
Ne evinco sicuramente che i blogger sanno scegliere bene il proprio hosting, ma poi?

intanto un update per chi continua a cercare il forum di z-italia:
il server è stato riattaccato alla rete delle reti, ma è inaccessibile perchè già che c’erano si son messi a fare dei lavori di manutenzione… Una mia personale stima indica il ritorno all’operatività tra stanotte e domani.

E ora veniamo alle notizie tristi:
ho CLAMOROSAMENTE scoperto che il mio fornitore di hosting di fiducia, quello su cui gira questo blog, fa parte del gruppo ARUBA.IT 🙁

E io che sbeffggiavo chi usava Aruba e invitavo tutti a non fornirsi da loro…
(però la cosa positiva è che, come dicevo nel post sull’IP location, il server non è ad Arezzo nel loro datacenter, ma negli Stati Uniti)…

time to change?

confronto di periodi con Google Analytics

Un’altra funzione che non è utilizzata dai più in Google Analytics è il confronto di dati nel tempo, meglio se per periodi omogenei.

Ad esempio: i visitatori nuovi o di ritorno, aumentano o diminuiscono?

Aprite G.A. e andate in “Ottimizzazione marketing” – “rendimento segmento visitatori” e “nuovi e di ritorno”. Per default G.A. vi mostra l’ultima settimana. la potete modificare tramite il calendario sulla sinistra (quello con il bordo superiore arancione).

se volete sapere come era questo dato la settimana scorsa, rispetto alla settimana corrente avete due strade: memorizzate i dati correnti e cambiate l’intervallo di date o fate come dice il Tambu 😉

A fianco della scritta “Intervallo date” su fondo grigio ci sono due calendari sovrapposti. Premete lì e Google Analytics fa comparire un secondo calendario, posizionato tipicamente sulla settimana precedente. A questo punto variate le date in modo omogeneo (giorno con giorno, settimana con settimana, mese con mese, ovvio no? 🙂 ) e vedrete cambiare i dati presentati:

Tipo di visitatore Visite P/Visite O1/Visite $/Visite
Nuovo visitatore
31/01/2006-06/02/2006 523 1,50 0,00% €0,00
07/02/2006-13/02/2006 567 1,60 0,00% €0,00
% cambio 8,41% 6,19% 0,00% 0,00%

facile no? 🙂 questa operazione vale per tutti i report di Google Analytics, e in molti i grafici riportano con due colori diversi i due dati, in modo da avere il colpo d’occhio della situazione.

Nello specifico vi dirò – anche se non serve una laurea IN QUESTO CASO 😀 – che secondo me l’aumento dei visitatori nuovi nella settimana 7/2 13/2 è dovuto all’effetto InEdita e alla moltitudine di link al mio blog che sono stati sparsi dopo quei 4 giorni 🙂