il mondo in un pennino

ultimamente mi sto appassionando in fretta al mondo delle applicazioni portatili…
come forse saprete, GreatNews è il mio aggregatore di feed RSS di fiducia, principalmente perchè si unzippa su una chiave USB e da lì funziona (beh, in realtà è pieno di cose carine / funzioni utili, ma mi colpì per via della portabilità). semplice e veloce.

Poi dietro suggerimento di Andrea Beggi mi pare, o di un commento ad un suo post sull’argomento, misi nel pendrive anche PasswordSafe, per avere sempre a portata di mano anche le password più vecchie, quelle che normalmente non ti ricordi mai quando ti servono.

da lì in poi è stato un crescendo; le mie ultime due scoperte sono:

  • Portable FileZilla: perchè limitarsi ad avere la password dell’ftp quando puoi avere dietro l’intero profilo?
  • Foxit Reader: devo leggere un pdf e sul pc non c’è Acrobat Reader (o c’è la versione 7, pesantissima, o addirittura solo acrobat professional). Ecco un’applicazione che si carica in un microsecondo e ha tutte le funzioni del reader. mhh… mi sa che invece diventerà il lettore predefinito 😉

grazie a un post di silentman.it ho scoperto il sito portableapps.com, una miniera di applicazioni di questo tipo.
Quel che vorrei veramente trovare, sarebbe un portablemysql. magari da far girare in abbinamento al web server su pendrive. allora sì che mi sentirei completamente “portable” 😛

edit: Antonio Troise stamattina parla di un bellissimo WinPenPack pronto da installare su qualsiasi chiavetta!!

la creatura vide la luce

il sito di cui vi parlavo nel post “un premio per me?” è andato online.
Impellenti e segrete ragioni, intrighi politici internazionali e minacce di morte mi impediscono di rivelarvi l’url, ma sappiate che sono soddisfatto, ora come ai tempi di quel post.

Ovviamente mi sono accorto di un paio di problemi solo dopo aver switchato dal vecchio al nuovo, ma con un paio di righe di ASP scritte a casaccio (“mhh dovrebbe essere così… no, non funziona… allora la metto qui, prima di quest’altra, ECCO SI!! ” 😉 ) è tutto a posto.

Prossimo obbiettivo: mantenere il posizionamento attuale su Google (2° con la keyword principale), possibilmente saltare a primo, e ottimizzare il resto del sito. Nelle mie ricerche recenti ho letto alcune cose che spingono in una direzione diversa da quella che pensavo mentre lo realizzavo, non vorrei perdere posizioni…
pare che gente che ne capisce un casino parli di “link popularity”, “distribuzione del page rank” e “keyword density” :-O