SQL JOIN

a sql joinI programmatori amano festeggiare quando riescono a fare qualcosa 🙂 Bene, ieri sera ho scritto la mia prima JOIN

Ora, se siete gente che fa programmazione estrema starete ridendo; ma anche voi avete iniziato così, ricodatevelo. se invece non ci avete capito un’acca, non è un problema. Vi dico di RALLEGRARVI e voi rallegratevi 🙂
E’ stata una soddisfazione perchè è andata in modo molto naturale: dovevo prelevare dati da DUE tabelle, invece di una come ero abituato fin’ora. sapevo vagamente che esistevano certi costrutti avanzati in T-SQL ma non me ne ero mai preoccupato. Google mi suggerisce (“query su due tabelle” e “differenze JOIN UNION SQL”) che devo fare appunto una JOIN e subito dopo mi spiega anche come.

E non ci crederete mai, ha funzionato alla prima! 😀
La programmazione è così… si parte con le piccole cose, “hello world!” eccetera e poi si progredisce. Basta capire i PRINCIPI e il codice vien da sè 😛

[questo per dire anche, casomai aveste ancora dei dubbi, che i libri di informatica non servono più a niente. Si trova tutto, a volte anche TROPPO, su internet, spiegato in varie lingue, con esempi, porzioni di codice, rispiegato per essere compreso ESATTAMENTE al vostro livello di conoscenza…]

Leave a Reply

5 Comments

  1. benvenuto nel magico mondo dei database. tanto bistrattati dai radical chic della programmazione ma utili all’economia come i film di pierino lo furono per le casse di cecchi gori

  2. Se ti faccio vedere le query che scrivo io…
    Ho imparato in maniera molto professionale. Mi ha messo davanti quello che aveva scritto un altro e ho dovuto correggerne il funzionamento.
    Con due tabelle va ancora bene è quando ne coinvolgi 5 o 6 che comincia il casino…

  3. ah, in quel caso ho la risposta giusta…

    “non è posibile!! questo DB è progettato male!! MI RIFIUTO!!!” 😉 😉 😉

  4. mmmhhhh, però un buon libro io lo vedo sempre bene.
    Su internet trovi tanto, ma se si ha il tempo mettersi davanti ad un buon libro, con pc davanti e andare passo passo è la cosa migliore IMHO.

    Certo, spesso ti si chiede una cosa tutto e subito, ed allora non si ha il tempo di stare a presso a certe cose, ma se si può un buon manuale è molto utile…

  5. mhh… no.
    è un mondo troppo dinamico. domanda-risposta. nuova domanda-nuova risposta. non sempre è meglio seguire un ordine progressivo di apprendimento. e inoltre vuoi mettere l’indice di un libro col “motore dei motori”? 😉 😉

Next Articleprime foto?