il vero ufficio complicazioni

Per lavoro ogni tanto ho a che fare con un grosso ente pubblico. Oggi ho assistito ad una VERA, AUTENTICA e SPONTANEA scena di tipica “complicazione affari semplici”.

Il caso: c’è una pila di tot fotocopie, derivanti da un libricino, da distrubuire a N persone. Già qua si potrebbe obbiettare che bastava fare correttamente la prima copia, poi usare la fascicolazione per fare le altre ed ottenerle già separate. No, troppo facile! hanno fotocopiato ogni pagina le volte necessarie e sono passati alla successiva. I fogli quindi sono messi così: pagina uno, uno, uno (non si sa quante volte), poi pagina due, due, due, poi tre, tre, tre, eccetera.

Ora, non bisogna essere necessariamente programmatori e conoscere il [[quicksort]] per fare l’operazione più vantaggiosa. Anche alcuni colleghi “umanisti” concordavano con me sul metodo da eseguire: scorri la lista delle copie, ed ogni volta che incroci una pagina nuova “tagli” il mazzo… alla fine avrai un mazzo per ogni pagina. Ogni persona preleva una volta da ogni mazzo e via.

AHAH, invece cosa ti inventa la signora? capovolge il plico e inizia a spargere fogli sul tavolo, SENZA sapere quante copie di ogni pagina esistono. Quindi fa un lenzuolo di fogli. Poi trova la pagina successiva e inizia a ricoprire la tovaglia con la seconda passata, come in alcuni solitari con le carte. “ma lì ce l’ho già messa? non si vede. fammi controllare. ah si, allora la metto qua. UH! ne manca una. no, forse ne ho messe due su una pila. si, eccola…”

AAAAAAARRRRRRRRGGGGGHHHHH!!! tempo concedibile alla sola operazione di smistamento: 40-45 secondi. tempo impiegato: 10 minuti 🙁

strumenblog

in effetti m’è venuta in mente una cosa, scrivendo il post precedente.
I feed RSS esistono da molto, sono esplosi da qualche mese ormai e finalmente ne abbiamo dotato il nostro sito principale. I blog ci sono da 5 anni, mi pare, l’esplosione c’è già stata (e non accenna a fermarsi) e ieri il mio capo mi fa: “potremmo usare un blog per tenere traccia delle variazioni che occorrono sui progetti in sviluppo, lo aggiorna chi ci lavora e tutti sono sempre allineati”. Penso sarebbe meglio un wiki, ma vabeh, “the famous 5 minutes install” ci regala il blog bello e pronto in tempo record.

Quindi, a parte il fatto che in ufficio siamo terribilmente indietro, mi domando QUANTO TEMPO passerà prima che le cazziate del capo arrivino in podcasting invece che di persona 🙂

PODCAST!!

mi sono accorto, pressochè per caso, che il plugin che ho usato per inserire i due mp3 delle mie trasmissioni qualche post fa, ha generato da solo le enclosure necessarie a trasformare il normale feed rss di questo blog in un PODCAST! bhuahahah

QUIIIIIIIIIIIINDI ho creato una categoria apposta attraverso la quale tormenterò le vostre orecchie con la mia voce, ogni tanto 🙂
e ne ho approfittato anche per registrarmi su ODEO, un servizio per registrare mp3 direttamente dal browser, sembra figo 🙂