Orbene…

Orbene… niente preti gay, ecchediamine!!!
Che poi, bisogna distinguere tra atti omosessuali e tendenze omosessuali. bisogna evitargli, si dice, una ingiusta discriminazione; possibilmente con una GIUSTA ed EQUA discriminazione.

e poi:

Qualora, invece – si legge ancora nel documento -, si trattasse di tendenze omosessuali che fossero solo l’espressione di un problema transitorio, come, ad esempio, quello di un’adolescenza non ancora compiuta, esse devono comunque essere chiaramente superate almeno tre anni prima dell’Ordinazione diaconale

Ecco signor Vescovo… suggerisco un bel test con una pornostar, giusto per levarsi ogni dubbio 😛 😛