recensisco la mia moto

sollecitato da Koolinus non posso certo tirarmi indietro, così cerco di allontanare questa aura triste che da ieri mi accompagna:

Senti, ma un BEL post sullo z750 lo fai ?

consumi
comodita’ tua
comodita’ del passeggero
autonomia
praticita’ con bagaglio
costi di manutenzione
piccoli difetti veniali

ce la fai ? Grazie !!!!

ce la faccio:

consumi e autonomia: sostanzialmente nella norma; so per certo che lo Z1000 beve come una spugna, specie se si guida col vizietto della sparata, ma la zetina con il suo pieno di 17 litri (compresa riserva) supera quasi sempre i 250 km di autonomia. Io non sono uno col vizietto della sparata al limitatore, sia chiaro. Piccolo difetto: le tacche dell’indicatore della benzina risentono della struttura “a pera” rovesciata del serbatoio. Altrimenti non si spiega come mai le prime 3 o 4 vanno giù regolarmente e le ultime due invece durano quanto una pipì di farfalla 🙂 comunque quando lampeggia “FUEL” fermatevi al primo distributore, che ve lo dico a fare? 😉
comodità mia: la posizione è leggermente più caricata rispetto ad esempio ad una hornet, con il busto leggermente più inclinato in avanti; le gambe stanno più larghe per via dell’ampio serbatoio. Sostanzialmente è una posizione che rende più “fighi”. Ho visto gente sopra una zeta assomilgiare a un cavaliere medioevale, possente, cattivo, e poi invece erano dei mingherlini. E’ merito della posizione di guida, che comunque non è affatto stancante, nemmeno nei viaggi – a patto di prendersi le giuste pause.
comodità passeggero: ho sentito diverse campane, dirette e indirette, e posso affermare con poco timore di smentita che la Z750 è più comoda dell’hornet. Questo per via della sella separata e della montagnetta di imbottitura nella parte frontale di detta sella. Così si impedisce al passeggero di scivolare in avanti durante la marcia normale. La posizione delle gambe potrebbe sembrare sacrificata, ma non lo è in misura tale da risultare TROPPO diversa dalle altre moto con vocazione più turistica. Anche in questo caso, come sempre, bisogna distinguere: una zavorrina alta 1,90 avrebbe difficoltà su QUALSIASI moto 🙂 Bisogna dire anche che io ho comprato un maniglione artiginale per quando ho zavorra: si monta in due-minuti-due con due viti e regala al passeggero una fruizione totalmente diversa della moto e una sensazione di sicurezza non indifferente. Appena finito il giro, levi due viti e la moto torna bella come prima 😛
praticità con bagaglio: l’ho testata con borsa serbatoio e doppia borsa laterale morbida non espansa. La borsa serbatoio ci sta senza problemi: unica accortezza, legarla anche col cordino di sicurezza e non affidarsi solo al magnete, per via della forma “a gobba” del serbatoio. le borse laterali devono essere scelte con cura (forma rigorosamente triangolare) e legate molto vicine tra loro; non fate come me che ne ho sciolto mezza sul terminale 😉 Non posso garantire, invece, con le borse espanse, sempre per via del terminale di scarico che – grazie catalizzatore – raggiunge temperature proibitive. Bauletti e borse rigide, su una Zetina, sono cose da pervertiti che non voglio prendere in considerazione 😛
costi di manutenzione: stiamo pur sempre parlando di una naked giapponese no? beh, la piccola Z di casa Akashi non si distingue. primo tagliando dopo 1000 km, secondo a 6000 e poi ogni 6000. Il cambio olio da libretto va fatto ogni 12mila e non ogni 6mila come ci si potrebbe aspettare, ma tutti lo cambiano lo stesso. il costo dei tagliandi varia molto da zona e da concessionario, comunque è intorno ai 100 euro per lavori “normali” di routine. L’affidabilità è alta e i pezzi si trovano facilmente. Era noto un problema ad un sensore (del corpo farfallato, mi pare) che costringeva a cambiare un intero pezzo del costo di svariate centinaia di euro. Dopo alcune rimostranze la Kawa s’è impegnata ed ha reso disponibile il solo sensore al costo di pochi euro. Questo mi sembra positivo!
piccoli difetti veniali: nonostante qualcuno lamenti la scarsità della forcella, e molto cambino molle/olio/pompanti/forcella/pinze/dischi/piastre devo dire che la forcella non è così penosa come quella dell’hornet di serie. O almeno, per come guido io non mi è ancora capitato di farla affondare a pacco con conseguente saltellamento. E’ comunque una spesa che, se si guida in un certo modo, prima o poi va fatta. Un punto interessante, che mi rendo conto non dipendere dalla zeta in sè ma che voglio riportare lo stesso, è che alcuni volenterosi nel forum di z-italia hanno prodotto delle piastre adattate per montare l’intero avantreno del 636 sulla zetina. Il risultato, ve lo garantisco perchè l’ho visto dal vero, è IMPRESSIONANTE!!!
Il quadro digitale forse non è intuitivo come il classico doppio tachimetro-contagiri, però se ci si fa l’abitudine si rimedia in fretta. Molto azzeccata la scelta del rosso di sfondo, che lo rende MOLTO visibile di notte e in galleria.
Se siete persone alla moda, considerete come difetto la non presenza delle forcelle a steli rovesciati (almeno fino al modello 2006 compreso), se invece siete persone che se ne capiscono… beh avete capito 😉
Manca una maniglia per il passeggero. ne bastava anche una piccola, per non rovinare l’estetica…
kawasaki z 750

Leave a Reply

21 Comments

  1. Nervo

    Che bella…

  2. sei un GRANDE !!!
    innanzitutto grazie di tutto 😉 e poi via con le domande !

    1) per cominciare gradirei vedere le foto del maniglione e della moto “assettata” con le borse, magari per il maniglione gradirei anche avere dei riferimenti produttore/costo

    2) consumi, bene …. la “discesa” dell’ indicatore della benzina e’ una cosa che accomuna la tua piccolina alla FZ6 di mio fratello (ed all’ Alfa 2000cc benzina che ho … sigh!) …. mi hai devastato con la notizia dello z-1000, a dire il vero e’ quello il mio bersaglio attuale ! Mi informero’ meglio in proposito … io comunque mi ritengo un mezzo cancello …. quindi forse minimizzero’ l’ effetto spugna 😉

    3) la forma della sella l’avevo notata anche io, e mi hai dato una piacevole conferma, anche per quanto riguarda la forcella “cedevole” mi hai confermato la sensazione che avevo;

    4) si, montare la forcella rovesciata di una ZX-*R e’ una cosa che avevo pensato di fare, e le altre 3 modifiche che ho in mente (sempre sulla mia moto virtuale eh !) sono: cercare un manubrio + figo se c’e’, cercare dei paramani cool, montare il portatarga monobraccio della rizoma – lo puoi vedere qui: http://www.rizoma.com/immagini/popup_z10004.jpg

    Ancora grazie !

  3. 1) http://www.z-italia.com/forum/viewtopic.php?t=13301 l’ha fatto l’utente che nomino nel titolo del topic. m’è costato 30 euro, mi pare. purtroppo non ho foto con le borse laterali montate
    4) manubri ce ne sono di ogni forma e colore. il paramani e quel portatarga… mi fan cagare, detto schiettamente 🙂
    il paramotore non ho capito bene cosa intendi. se intendi i tamponi ci sono bellissimi quelli della Motrax, che sono poi quelli che la kawa rivende come “oriiginali” rimarchiati e raddoppiati di prezzo.

    cmq se il tuo obbiettivo è lo z1000, non posso far altro che consigliarti di spulciare nel forum di z-italia… ci sono TONNELLATE di messaggi che ti possono venire utili 🙂

  4. A suo tempo, nella mia Suzuki, avevo cambiato molle e olio, mettendo White Power. Spesa non folle, resa ottima.

  5. beh! WP è una garanzina assoluta… come dire gomme Pirelli, processori Intel o schede madri ASUS 😉

  6. grazie per il link.

    per il paramani l’ idea mi e’ venuta vedendo una Speed 2005 a Cesena e stavano benissimo.

    il portarga e’ omologato e te devi LEVARE quello originale, se ritrovo il Motociclismo con una foto completa ti fo vedere l’ effetto …. infatti nella foto anche a me fa un po’ cagher 😉

  7. il portatrga è la prima cosa che ho tolto. se pensi che abbia l’originale hai informazioni sbagliate. ho il barracuda.

    quello che dici tu l’ho visto anche dal vero. e confermo che mi fa cagare 🙂

  8. Loris

    Ciao tambu!
    Comumque ho la soluzione anche per le Borse laterali! 🙂
    Ho fatto un telaietto come quelli che vendono per QUALSIASI moto tranne che per le Z 🙁
    che funziona perfettamente!
    ci sentiamo su z-it!

  9. Witch71

    Sono zavorra…spero ancora per poco…ma lo zetino è un delirio per il passeggero…dove l’hai trovato il maniglione artigianale???? ieri sono andata in un negozio di Torino, ma sembra che per lo zeta il passeggero sia un optional!!!!
    Grazie

  10. me l’ha venduto un utente del forum z.italia.com 🙂

  11. Witch71

    ahhhhh…anche io sono iscritta su z.italia.com
    come posso rintracciarlo?

  12. Witch71

    ah…io invece ho contattato marco…
    ora provo anche con nandoracing!
    grazie ancora e ciao!

  13. …guarda che una bella sparata al limitatore di 1 o 2 ogni tanto fa bene.
    Ti ci diverti….

  14. Pingback: Kawasaki Z750, modello 2007 at kOoLiNuS.net

  15. Giorgio

    Ma la tua é rossa?

  16. Tambu:”Se siete persone alla moda, considerete come difetto la non presenza delle forcelle a steli rovesciati (almeno fino al modello 2006 compreso), se invece siete persone che se ne capiscono… beh avete capito ”

    Non ho capito cosa intedessi. Reputi la forcella tradizionale avanti a quella rovesciata? Non lo dico con spirito polemico é solo per capire.

  17. reputo che non ci sia nessuna differenza pratica per la guida che fanno le persone normali. Ma, almeno 2 anni fa quando scrissi questo post, era una novità che si andava diffondendo come una moda, e la facevano pagare.

    Inoltre sentivo un sacco di persone dire “miiiii gli steli rovesciati, che fighi, come nella motoGP”.
    Ormai ce l’hanno tutte, quindi non fa testo.

  18. Pingback: Kawasaki Z750, modello 2007 – kOoLiNuS ☞ il blog

Next ArticleTOP100