per un pelo!

Ho finalmente avuto occasione di usare il mio set per la vita di superchiaviabrugolaspaziali.

Domani parto con la moto. Quando viaggio con bagaglio personale senza passeggero, lego la borsa serbatoio sul sellino posteriore usando il ragno elastico. Ma questo a lungo andare provoca micro e macro righe sul codone della moto. QUINDI noi “precisini del cazzo” da questa vacanza abbiamo deciso di metterci sopra lo scotch da pareti, quello poco adesivo ma sufficiente a presevare intata la bellezza della vernice nuova.

Scendo, smonto anche il maniglione già che ci sono e PLINK un pezzo dell’attrezzo (che fa parte del kit di emergenza che tengo sotto la sella, ma che va più che bene per svitare le due viti della maniglia) finisce chissà dove… cerca, guarda, scruta il pezzo non si trova. allora è finito nel vano portaoggetti. NO, ALLORA è nel codone!!! niente, volatilizzato. E se è finito nel motore o in un organo di trasmissione? e se domani mentre vado a 80 all’ora cade da dove è e si infila nel pignone? o nella catena?

(ma soprattutto: perchè CAZZO tutte le volte che devi partire? e meno male che noi “precisini del cazzo” questa operazione l’abbiamo fatta 22 ore prima della partenza…)

mi armo del mitico set e tento varie vie senza successo, scrollo la moto, la inclino come mai ho fatto in vita mia (rischiando di farla cadere) nella vana speranza di udire il bastardissimo pezzo rotolare per individuarlo. alla fine smonto l’unica parte che secondo me non c’entrava una fava con tutta la faccenda, e per magia (o volere benigno del cielo) sento il tintinnìo liberatorio del metallo che cade.
Giustizia è fatta. viva i set con aggangio di sicurezza che non fa scivolare le parti. e soprattutto VIVA i precisini del cazzo!!!

P.S. domani parto. sebbene tra le due vacanze che mi concedo un passo a casa lo faccia, spengo il blog fino al 12 settembre. forse commenterò, forse no. comunque sia, buone ferie o buon rientro, a seconda…
anzi, come diceva il buon Truman

“Buongiorno a tutti, e se non dovessimo vederci anche buon pomeriggio, buonasera e buonanotte”

🙂