musicbrainz

MB
Se anche voi come me siete ultra-precisini (anzi, come spesso veniamo definiti “precisini del cazzo” 🙂 ) e se anche voi come me avete una collezione pressochè sterminata di mp3 vi sarete *sicuramente* scontrati con il problema della catalogazione, che a sua volta si scontra e/o deriva da quello dei tag.
Il problema del catalogo l’ho risolto quasi subito con Mp3manager32, un programma ora in disuso e abbandonato che però ai tempi aveva una feature fondamentale: leggeva direttamente i TAG da un CD di mp3 infilato nel lettore e popolava un suo database interno. Quindi a me rimaneva solo da taggare correttamente i file. Per fare ciò mi affidavo a un eseguibile compilato da Silentman.it volgarmente detto “mp3Ur.exe” che assolveva egregiamente alla funzione preposta; una volta che tutta la directory era nominata come AUTORE – NUMEROCANZONE – TITOLO aprivo Tag&rename e tramite una specie di macro taggavo tutto. poi masterizzavo e via, come sopra.

Da qualche tempo però ho scoperto musicbrainz.org, un sito che tra le altre cose propone un “taggatore universale”. Certo, questo presuppone che voi vogliate che sia qualcun altro a decidere per voi che tag usare, se scrivere Queens of the stone age o Queens Of The Stone Age o ancora QOTSA… io l’ho fatto e devo dire che il risultato è buono: il programma identifica senza sforzo un buon 95% delle canzoni, nel restante 5% alcune volte propone di scegliere a mano tra 2 o più canzoni sulle quali non sa decidersi oppure da forfait e dobbiamo farlo a manina. Cmq un ottimo passo avanti (mentre scrivo sta taggando da sè “karma and effect” dei Seether, che non è proprio conosciutissimo…). Mi rimane solo da aprire tag&rename, cancellare l’odiato(*) ID3v2, fare piccoli aggiustamenti se sono necessari (più che altro per uniformare i nomi degli artisti a quelli che avevo messo a mano negli anni scorsi), masterizzare e dare in pasto al catalogatore 🙂

AH, la tecnologia!!!! 🙂 🙂

(*) odiato perchè ho deciso che io taggo solo ID3v1, per compatibilità, ma non c’è modo di non far scrivere l’ID3v2 a musicbrainz, lo fa sempre e comunque…