tecnologia per pigri

Due aspetti differenti della tecnologia dei pigri:

1) Oggi mi arriva un SMS dal chitarrista solista che recita pressochè testualmente: “COME PREVISTO stasera non ci sono. Siccome non posso scrivere mail, avverti tu gli altri? FIRMA”.
Io a quel punto potevo scrivere una mail a due destinatari, scrivere un sms o fare due telefonate ( o fare una telefonata e farne fare un’altra.) Però mi dico “beh, mi pare chiaro: il COME PREVISTO si riferisce al fatto che lui è in ferie, ne abbiamo parlato martedì scorso, io mail riuscirei a scriverle anche dall’isola di LOST, inoltre è firmato”, perciò lo inoltro tale e quale a entrambi gli altri componenti. OVVIAMENTE c’è stato un malinteso e loro hanno capito che ero io a scrivere, quindi non si sono presentati. lo sforzo minimo nel pigiare i tastini è stato punito.

2) Spassky è in apprensione per il Genoa, lo scrive in questo post. Un utente normale passa la serata a refreshare il sito dell’Ansa o della Gazzetta. Un utente un pelo più avanti lo fa con GoogleNews, che è sempre aggiornatissimo praticamente all’istante. Io suggerisco di usare GoogleAlerts, che ti notifica via email nuovi risultati corrispondenti alla tua ricerca. Ma non basta: se spassky esce? allora io mi farei notificare gli alerts su una casella che consente di essere avvertiti via sms quando riceve un nuovo messaggio, o più semplicemente mi farei mandare le email all’indirizzo postale del cellulare. Come vedete la tecnologia permette molte cose diverse, ma quasi nessuno le sfrutta a dovere. Vedrete che tra poco Google introdurrà gli alerts su telefonino, nativamente, e sembrerà che abbia scoperto l’acqua calda 🙂 Questa è la sua grande forza!

catena culinaria

Questa è interessante, perchè ci metterò veramente ZERO a compilarla, è molto facile e me la passa Abeggi:

  • Il tuo primo ricordo di te stesso cucinando?
    Credo una pasta aglio, olio e peperoncino durante una vacanza dei miei, per non morire di fame.
  • Chi ha influenzato di più il tuo stile culinario?
    Mio padre, direi. più che altro perchè QUANDO CUCINERO’ sarò meticoloso come lui, non per altro.
  • Possiedi del materiale fotografico che possa provare un interesse precoce per il mondo culinario? te la senti di farcelo vedere?
    NO, non esiste tale materiale.
  • Hai qualche fobia culinaria? Un qualche piatto che solo a pensarci ti viene il sudore?
    Le lumache
  • Il gadget in cucina che funziona meglio / quello che ti ha deluso di più?
    la lavastoviglie / il fornetto del Mulino Bianco
  • Un abbinamento cibario strano che mi piace e che probabilmente non piace a nessun altro… Non è che non piace a nessun altro, però ogni volta mi guardano con due occhi così O_O : cmq è la granita alla menta col gelato al cioccolato.
  • Quali sono le tre cose commestibili senza le quali non potresti vivere?
    Pasta, pizza, pollo arrosto (curiosità: iniziano tutti per “P” 😛 )
  • Tre domandine al volo:
    Il tuo gelato preferito?

    Stracciatella
  • Non mangeresti mai:
    Rane e lumache
  • Il tuo piatto/firma:
    Pasta aglio olio e peperoncino
  • La cosa più assurda che hai mai mangiato:
    Io? non mi viene in mente niente di assurdissimo. Però potrei raccontarvi di quel primo gennaio quando un amico affettò una mozzarella e la pucciò nel caffellatte… 🙂

Sono in colpevole ritardo per questa catena, però forse faccio in tempo a passarla ALLA CUOCA, a GILLO e a cronachesorprese, che mi dicono essere un cuoco sopraffino 🙂

Windows Vista

Microsoft ha confermato le indiscrezioni circolate qualche giorno prima: la prossima versione di Windows, che fino ad ora abbiamo sentito chiamare con il nome in codice del progetto – Longhorn – si chiamerà commercialmente “Windows Vista”.

I maligni già giocano sul significato di “vista” (hasta la vista, baby – da terminator2, riferito forse all’addio all’informatica o alla possibilità di vedere un dvd piratato) mentre i commenti seri si riferiscono più che altro all’abbreviazione che verrà adottata; WinVI infatti ricorda molto il numero romano 6 e se ci pensate la prossima sarà niente altro che la sesta versione di WindowsNT.

Sarà, ma a me e a qualche altro smanettone ricorda solo una cosa:

Il mitico editor di Linux VI (pron. VI-AI 🙂 )
VI editor

punto-elenco

  • mi sembra abbastanza chiaro che non ci vogliono: non vogliono ingerenze nelle loro faccende, non vogliono stranieri nelle loro terre, non vogliono confrontarsi con un’altra cultura. Sono scelte e per farcela capire colpiscono povera gente a casa loro. Evidentemente ora vogliono fare a meno anche dei nostri soldi. Su questo ho già qualche dubbio in più. Perchè l’occidentale in vacanza sarà pure sfrontato, esigente, rompicoglioni, ma porta il granone, porta lavoro. Porta villaggi vacanze, porta alberghi-scempio, a volte porta amici pedofili o trafficanti di organi. Mica dico di no. Però il suo divertimento sfama un bel po’ di gente in tutto il mondo. Ok, non ci volete? ognuno a casa sua. Con le auto a idrogeno…
  • il mio notebook è una bomba pura. Con 1Gb di RAM è talmente veloce che ho praticamente finito di installarlo da zero in 5 ore invece dei 3 giorni preventivati… 😛
  • Non mi sono collegato per 3 giorni a Ogame.it, e stasera ho talmente tanto di quel metallo che ThraserXXX morirebbe di invidia… non so se buttarlo via o fonderlo e farne ninnoli per collanine 😉
  • Un ottimo week end. Tutto è andato bene, a me e a chi mi sta intorno. E altre cose stanno andando bene, a me e a chi mi sta intorno. Speriamo a questo punto che anche in futuro le cose possano andare bene, a me e a chi mi sta intorno, no? 😛
  • La gara la sto scaricando, e non so quando la vedrò. Ma ho visto una e una sola scena al telegiornale. OH MA QUANTO CULO C’HA, VALENTINO? Imbattibile, inutile… se il più bravo è anche il più fortunato… solo una cosa potrebbe fermarlo… ma non voglio nemmeno pensarci.
  • Invece ho visto finire la prima serie di LOST. Non so se non ci sono rimasto male perchè ero stato preparato da chi l’aveva già vista oppure perchè non l’ho trovata così malvagia. Sicuro è che gli dò tempo massimo altre 2 serie per finire in bellezza, con o senza tutte le spiegazioni. Se diventa un polpettone alla X-Files mi lancio dalla Lanterna senza elastico :-\

L’acero aspira

Ebbene: il bimbo che mi sono regalato è questo:

non che in realtà mi serva più di tanto, però almeno libero molto spazio sulla scrivania attualmente occupata da un gigantesco monitor 17″ dell’anteguerra.

Ora col portatile wireless posso scroccare la banda a chi non sa configurare bene un Access point e posso trasferire dati dal telefonino e dalla fotocamera in ogni dove; che volete farci, sono un inguaribile malato di tecnologite acuta 🙂

E inoltre posso essere interconnesso anche, che ne so, in una trattoria con la tovaglia di carta a scacchi bianchiorossi, sull’autobus o ad una festa noiosa. Ci pensate? sono in macchina in mezzo alla foresta nera, è sera e il buio scende. Accanto a me una donna. Tutto d’un tratto una luce attraversa il cielo e si ode un lieve rumore, io fermo la macchina e scendo, mi dirigo verso il bagagliaio. Mentre lo apro la donna dice “sono alieni vero? ora prenderai la bomboletta e farai una X così sapremo il punto esatto dove è avvenuto il salto temporale e…”
“no scusa – la interrompo mentre estraggo l’Acer – è arrivata nuova posta” 🙂

Ristoratori a basso reddito

non mi ero accorto dell’esortazione a diffondere. Sebbene non sia tra i destinatari originari della missiva, conosco di persona l’autore e credo di poterlo fare serenamente 🙂 (via Silentman.it ):

——-Original Message——-
From: Paolo B. [mailto:xxxxxxx@libero.it] Sent: venerdì 15 luglio 2005 16.18
To: liguria
Cc: lettere@ilsecoloxix.it; forti@ilsecoloxix.it; adoc@adoc.org; codacons@intesaconsumatori.it; federconsumatori@intesaconsumatori.it
Subject: Ristoratori a basso reddito

Spettabile Confcommercio Liguria,

la presente e` indirizzata a voi, non riuscendo a reperire l’indirizzo diretto del presidente, Sig. Vincenzo Bertino.

Leggo su “Il Secolo XIX” dell’altro ieri, 13/07, una sua difesa di tutti quegli esercenti (ristoratori e affini) che hanno denunciato imponibili nettamente inferiori alle aspettative. In particolare l’intervento riportato dal Secolo conclude con “[…] io credo che in quelle dichiarazioni dei redditi ci sia molta verita`.”.

A questo punto, visto che si parla di dichiarazioni dei redditi addirittura inferiori ai 20000 euro io chiederei al Signor Bertino e, perche` no, anche alle autorita`, di rendere pubblici questi nomi. Non perche` io li voglia additare come evasori, tutt’altro
Io posso vantare un reddito da lavoratore dipendente nettamente superiore (non arrivo ai 30000 euro annui, ma passo serenamente i 20000). Si badi bene, lavoro dipendente, quindi il mercato diviene ininfluente, ricordiamo che il mio lavoro non ne subisce l’alea… certo, gli anni scorsi ho affrontato qualche mese di cassa integrazione, ma noi dipendenti siamo fortunati, abbiamo la certezza e il conforto degli ammortizzatori sociali!! Inoltre, per noi le cose non aumentano, visto che i commercianti, come ho sentito spesso ribadire in interventi sui vari media, rischiano la rovina per non far collassare il sistema economico della clientela. A questo punto, con questo reddito e avendo io per di piu` una casa di proprieta` (sto pagando il mutuo, quindi la casa e`, in teoria, della banca, ma mi piace pensarla mia), di mq 50, mi sento un nababbo. Sento l’obbligo morale di andare, cosa dico, di correre in soccorso delle fasce piu` deboli della popolazione.
Orbene, visto che la beneficenza e l’elemosina potrebbero sembrare a un lavoratore onesto poco dignitose, se il Sig. Bertino facesse ai suoi associati l’immenso favore di rendere pubblici i loro nomi, sicuramente io, e tantissime altre persone che si trovano in condizioni simili alla mia non si potrebbero sentire esentati dall’andare piu` spesso a cenare al ristorante, per aiutare questi ristoratori a condurre un’esistenza almeno dignitosa.

Sig. Bertino, la esorto, proprio per il bene dei suoi associati, a rendere pubblica quest’informazioni, acciocche` noi ricchi possiamo difendere i nostri vicini piu` sfortunati.

Esorterei anche i destinatari in copia, oltre a tutti gli amici in bcc (di cui non amo si sappiano i dati personali, mi perdonerete) a darmi una mano nell’opera di diffusione di questa importante campagna di solidarieta` tramite i loro siti istituzionali, i blog, il passaparola e quant’altro avete a disposizione.

Grazie a tutti

(lettera firmata)

10

Ci sono 10 tipi di persone nel mondo: quelli che capiscono il binario e quelli che non lo capiscono.

tempo

“pugnooooooooooooooooooo” si diceva da piccoli per fermare l’azione, giocando. Occhialuti esseri che pigiano tastini oggigiorno dicono “freezare”. I militari, semplici ma sempre chiari, bloccano tutto con “al tempo”

Forse sono solo arrivato prima degli altri, forse non ho tutte queste idee che immaginavo, forse le avevo ma le ho esaurite, e non ne produco più di nuove. Forse non ho più tutto quel tempo, ma il tempo per pensare non dovrebbe mancare mai. Forse ho curato molto la tecnica e trascurato il resto, forse dovrei davvero darmi alla divulgazione informatica. Forse è solo paranoia…

cmq volevo dire anche una cosa che non c’entra niente: per installare Office devi infilare il CD, scrivere un numero di serie (è sul CD, sulla copertina o su Google) e premere svariate volte “AVANTI > “.

Se lavori col pc e non sai installare Office, nel 2005, beh scusami ma per me non esisti.