l’uomo in ritardo

Sono perennemente in ritardo… ho 5 anni di ritardo in materia di "meccanismi della moderna giungla aziendale", ho una vita di ritardo in preparazione che non colmerò mai, aspetto sempre troppo a telefonare e puntualmente mi precedono facendomi sentire abbastanza una merdina, ritardo in conoscenza del mondo… VOGLIO UN GIORNO di 72 ore! e non è questione di cose da fare: è questione di cose da assimilare. Leggo un libro e mi dico "hey, questa frase esprime un’idea! tu ce l’hai un’idea in proposito?" e mi rispondo "no". ma non si può avere un’idea su tutto, vuol dire aver pensato almeno una volta a tutto!!! su un forum nominano un critico e molti "ah si, bravissimo, lo seguo da quando faceva quel programma là", io al massimo ho letto tutto il ciclo delle fondazioni di Asimov… e me la tiravo anche da alternativo…

In realtà non sto dicendo affatto che non parlo o non mi piaccia parlare… anzi è proprio il contrario, adoro ascoltare la gente e intervenire se ho qualcosa da dire… il punto è che spesso non ho molto da dire, per il semplice fatto che sono preparato su cose su cui normalmente non si fa conversazione. Però COGITO ERGO SUM, quindi la consapevolezza è il primo passo per il miglioramento 🙂

Un firgorifero. Un fermentatore. Un’incubatrice. Un sistema di elettroforesi con cella agarica integrata e transilluminatore. Un inclusore di tessuti. Un cromatografo per liquidi ad alta capacità. Un citometro a flusso. Uno spettrofotometro. Seicento fiale per scintillazione al boro-silicio. Una microcentrifuga. E un sintetizzatore di DNA con computer incorporato. Più il software.

Leave a Reply

14 Comments

  1. estrellita

    una conversazione non può basarsi sempre su cose su cui si è preparati o su cui si è riflettuto! è proprio il momento in cui ci si confronta per tirare fuori le cose quando non sono ancora del tutto riflettute e pensarle insieme a qualcuno. e poi è fatta di cazzeggio. e di domande.

    te mi sa c’hai una specie di ossessione per la conoscenza O_O

  2. Tambu

    no, deve essere che non riesco a elaborare teorie totalmente mie nel breve volgere di una conversazione… infatti spesso ci ripenso dopo e mi vengono in mente cose da apportare, a posteriori, a una conversazione già chiusa.

  3. hardla

    Mi sa che sono come te, Tambu. Un’alternativa è intervenire per porre qualche domanda, ma mi rendo conto di essere fuori moda. E’ decisamente out sbandierare con scioltezza la propria incompetenza, è molto più fico urlare un’opinione qualsiasi, con molta convinzione….

  4. utente anonimo

    Che contano idee e teorie? Conta la sincerità, quanto di te metti in gioco…

    massimiliano g.

  5. Tambu

    no un attimo! io non parlo di preparare la conversazione, ne di sentirmi a disagio a tacere… parlo di un generale senso di “estraneità” alla maggior parte degli argomenti che mi capitano sotto le orecchie… estraneità non dettata dal disinteresse quanto piuttosto dalla scarsa competenza in materia. Come giustamente dice una cara amica, se parlassimo di rock alternativo americano o di fumetti o telefilm anni ’80 potrei tenere una cattedra universitaria, il fatto è che normalmente nelle conversazioni quotidiane si parla di altro 🙂

  6. S’era capito che non parli. Però mica si devono preparare le conversazioni.

  7. hardla

    eh già, continua a suonarmi tutto familiare…

  8. utente anonimo

    Meglio tacere che sparare stronzate per sembrare furbi!!! Un conto e’ essere curiosi ed informarsi, un conto e’ essere dei tuttologi che fan finta di sapere tutto ed in realta’ non sanno nulla.
    Ciao Marty.

  9. estrellita

    ma parlare del più e del meno? magari non sempre ne vale la pena, però concordo con massimiliano…

  10. Tambu

    evidentemente non mi so spiegare bene… o più probabilmente abbiamo ragione tutti, ma io ora ho in testa solo alcune situazioni e alcune persone e sto parlando sulla base di quello… si, deve essere così 🙂

  11. estrellita

    quanto di te metti in gioco?

  12. Tambu

    a caldo direi “tutto”. e sono sempre sincero al 100%; non credo di essere uno che si tira indietro, nelle conversazioni, purchè riesca in qualche modo ad entrarci 🙂 cmq sono sempre + convinto del mio commento precedente: devo avere in testa un paio di conversazioni recenti e quelle falsano il giudizio generale che ho di me…

  13. estrellita

    non sembra 🙂

  14. Tambu

    questa necessita spiegazione approfondita. sarai torchiata 🙂

Next Articlestream of consciousness