Il mio cuginone è papà

Il mio cuginone è diventato padre… stamattina, di una bella bimba di nome Nicole. Sono molto contento, l’ho saputo adesso :-)))
Però; un po’ mi scazza anche, è nata anticipatamente col cesareo per evitare complicazioni che stavano sopraggiungendo… sarebbe dovuta nascere il 2 Giugno, secondo i medici. Anche lei ;-)))

LA PENA DI MORTE? co…

LA PENA DI MORTE? come faccio a dire "NO!" ????

Uccide a coltellate i due figli di 14 e 17 anni
A Busto Arsizio, l’uomo si e’ poi costituito

(ANSA)-VARESE,8 APR – Roberto Guia, 41 anni, originario di Gela, ha ucciso a coltellate i due figli di 14 e 17 anni. Il duplice omicidio e’ avvenuto a Busto Arsizio. L’uomo ha sgozzato Danny di 14 anni e Ilaria di 17, poi si e’ costituito alla polizia. A scatenare la tragedia forse un futile motivo: sembra che i due ragazzi fossero impegnati in giochi elettronici e cio’ avrebbe innervosito il padre. I due ragazzi che vivevano con la madre in Germania, erano dal padre per le vacanze di Pasqua. /writer
08/04/2004 12:44

© Copyright ANSA Tutti i diritti riservati

Come posso rimanere impassibile di fronte a ciò? come posso pensare che al massimo avrà 30 anni, e che addirittura se paga un avvocato bravo gli daranno la non capacità di ragionare al momento del fatto? NO, uno così va impiccato, con buona pace del buonismo e dei buoni sentimenti

Ieri sul bus sono sa…

Ieri sul bus sono saliti il mio collega e la sua ragazza. Vi ho già detto all’incirca cosa penso di lui e del suo rapporto con lei, e infatti non è questo il punto. Facciamo finta che sia un rapporto sereno e felice, tanto il discorso vale anche per altri amici che escono/sono sposati con persone di altra nazionalità. Lei è Sudamericana (credo peruviana), lei si è presa il suo bell’aereo e ha fatto 10mila? 20mila km ? e ha cambiato vita, abitudini, continente. E ha trovato lui. E sono felici.

A volte la probabilità e la statistica, a me così care, sembrano delle cazzate così grosse…
:-))))

Non mi ero sincerame…

Non mi ero sinceramente accorto che fossimo già nella stagione del "…e tu dove vai in ferie quest’anno?", probabilmente perchè non ho mai prenotato troppo presto le mie ferie; quest’anno la domanda mi coglie particolarmente insofferente, perchè c’è un diffuso e generalizzato senso di rifiuto verso l’ipotesi "non lo so (e basta)". Quando rispondi "non lo so" tutti si aspettano che tu aggiunga qualche commento sulla vita costosa, sull’Euro e il potere di acquisto… e trovo ancora più gustoso che invece, una volta tanto e Dio ringraziando, avrei pure i soldi per fare LA vacanza che mi manca da una vita ma che SEMPLICEMENTE non ci penso. E non ci penso per millemila motivi, ma sempre e comunque affari miei 🙂
Mi dispiace cari amici che rimanete attoniti a questa, per voi, oscura e fascinosa ipotesi; a meno di eventi straordinari sarà un altro anno di vacanza all’avventura, last minute pianificato a tavolino in garage 3 ore prima di partire e immancabilmente modificato a ogni bivio sbagliato… e chiudete la bocca, che ci entrano le mosche 😉

– Dottore la prego, …

– Dottore la prego, ormai non so più cosa fare, mi aiuti lei…
– Si sieda un attimo e mi dica tutto.
– Beh si ecco… è tutto l’inverno che mi sento freddo dentro, svogliato, grigio. So di non voler essere così ma non posso farne a meno.
– E’ una cosa normale. A molta gente succede di avere l’umore che va di pari passo con la stagione
– Metereopatia?
– Quasi. la metereopatia è più legata al clima atmosferico, qua si parla invece di una condizione continuativa, di uno stato d’animo, legato alla stagione invernale.
– E non avrebbe niente da darmi?
– Le scrivo una ricettina, niente di forte però…
ecco qua: innanzitutto alla mattina non svegliarsi troppo presto, altrimenti la cura perde efficacia. diciamo verso le 9. dopodichè si procuri HORNETTIN in compresse e ne assuma due ruote.
– ruote?
– no, volevo dire pastiglie, pastiglie… già che va in farmacia, prenda anche 15 AMICICIX tanto per quelli non ha bisogno della prescrizione medica e fanno sempre bene. il cocktail qua è già quasi a buon punto, ma io sono un medico come si deve e le darò una ricetta al bacio. Per incrementare l’effetto della cura deve esporsi copiosamente ai raggi di SOLENOLO e transitare spesso in boschetti di vegetazione mediterranea, aiutano la respirazione. direi che è tutto. AH, per ottenere il massimo dell’effetto, se assume il tutto a BONASSOLA vedrà che questo grigio Lunedì mattina piovoso passerà come uno scherzo 🙂

Il venerdì pomeriggi…

Il venerdì pomeriggio qua è sempre un mortorio… i dipendenti di Palazzo (si, con la P maiuscola) escono alle 13.00 e così qui è tutto vuoto. Io non sono un dipendente di Palazzo, ma qua ci lavoro e basta, quindi devo restare. Avete mai sentito raccontare quelle storielle da bulletti, tipicamente riferite alla scuola, sul fare marachelle in aula professori o in classe mentre il prof è girato? In questo momento potrei, che ne so, scattarmi una foto nudo nell’ufficio dell’assessore al Turismo, con pochissime probabilità di essere sgamato :-)) … ma la cosa su cui ragionavo prima è un’altra: Come ti cambia la vita lavorando 4 giorni e mezzo alla settimana? Saremmo davvero tutti pronti ad avere sempre il Venerdì pomeriggio libero? secondo me no, ma per un motivo molto banale. Quello che rende "speciale" questo pomeriggio ai dipendenti di Palazzo è che gli altri sono ancora chiusi nei loculi a sgobbare… loro fanno shopping, gli altri no. Loro prendono il Sole, gli altri no. Se tutti facessero solo il Venerdì mattina sarebbe già diverso, perderebbe quel sapore magico e d’elite che ha al momento, un pò come quando io facevo i turni… sì, lo shopping il mercoledì mattina è comodo, ma la maggior parte delle volte sei da solo, sei una voca stonata nell’ordine delle cose… perchè tutti i tuoi amici sono inquadrati in un lavoro "normale" 🙂