CHE SIMPATICO UMORIS…

CHE SIMPATICO UMORISTA…
Serata con musica dal vivo (per i miei lettori genovesiedintorni dico anche il posto, così capiscono meglio la quantità di gente: Il Bulldog Pub). Locale strapieno fino all’inverosimile, come ormai consuetudine, e come altrettanto spesso succede siamo al tavolone con gente sconosciuta. Di fronte a me una ragazza, che ad un certo punto deve andare in bagno: si guarda a destra, a sinistra, dieto sopra e sotto, niente! non ha modo di uscire dal posto dove è stipata. Ecco l’idea, passerà sotto al tavolo! Detto fatto, sparisce sotto al tavolone e poco dopo riemerge dal mio lato, con la testa vicino alla mia panza; mentre si contorce per riacquistare la posizione eretta mi guardo intorno ed esclamo con voce impostata "Grazie, è stato fantastico!" suscitando l’ilarità dei presenti… credo di averla messo parecchio in imbarazzo, però 🙁 Che posso farci, quando devo fare una battuta non c’è santo che tenga, la dico e bon… son fatto così

TORNA UN PO’ NEL CORO TAMBU!
Un’altra caratteristica del locale è che si balla sui tavoli… specie se la musica è disco/dance/famosa, ma non necessariamente. Ora, credo che l’essere una voce fuori dal coro in materia di pensieri sul mondo femminile passi anche per una consapevolezza di quando questo non accade, e nell’onestà di ammetterlo. Nella fattispecie, mi sono imbambolato a fissare una ragazza che ballava due tavoli più in là… la fissavo sbavando, aveva un corpo perfetto, indescrivibile. Non mi son venute le solite domande, fregava un tubo di che libro leggesse in quel periodo o se adorasse la musica etnica, la fissavo e basta! Bisogna anche dire che non pensavo che l’ingegneria del design dei jeans avesse raggiunto siffatti risultati, i miei più vivi complimenti al settore industriale della Levi’s 😉 Per una volta Tambu è stato un uomo qualunque, con pensieri qualunque… ma proprio perchè non accade spesso, lasciatemelo dire per questa volta…
NE VALEVA DAVVERO LA PENA :-))

Leave a Reply

6 Comments

  1. uomodellanebbia

    Be’ avrei fatto lo stesso. Una volta, anni fa, sono dovuto uscire da una discoteca perche’ mi stavo letteralmente facendo del male a guardare una ragazza che ballava sul cubo. Ero in estasi, ma questo non significa niente. O quasi… Finche’ si tratta di guardare…

  2. utente anonimo

    …e poi??? E poi niente! Perchè un’occasione per guardare non sempre è un’occasione per vivere. Bene detta ‘sta cretinata alla Marzullo, ti rivelo caro Tambu che quella donna ero io!!! E mi chiedevo per quanto avresti continuato ad avere l’occhio da triglia, è stato divertente!!!!… certo che non è vero! Ma per una volta volevo giocare a d essere la gnocca che balla sui tavoli con perfetta igegneria levi’s addosso ;-PP

  3. mukkacamilla

    ahaha, cioè a me ha fatto ridere la battuta della tipa sotto al tavolo! buhauha! ^:^

  4. val.angel

    la marzullaina doc ero io… dio bono, due giorni senza il mio pc e sono diventata un’anonima :-(((

  5. clarissadalloway

    Mmm… mi avevi illusa con l’altro post…
    Però è anche vero che una battutina non può competere con la reiterata volgarità di cui si parlava in quel post.
    Vabbè, almeno le hai offerto da bere per rimediare alla battutaccia? (e una curiosità: lei ti ha risposto con qualche altra battuta? Così ci sarebbe la vera parità dei sessi, non credi?) Comunque faceva ridere! Baci.

  6. Tambu

    no ad entrambe le domande. Non mi ha risposto (e questo forse ridimensiona un pò la mia sensazione di averla messa in imbarazzo, a pensarci bene) e non le ho offerto niente, era una perfetta sconosciuta prima e lo è stata anche per il resto della serata… sebbene fosse insieme a gente che conosco, si è un pò persa ultimamente l’abitudine di presentare reciprocamente le persone, o almeno così mi sembra… prima o poi farò un post anche su questo 🙂
    Ancora una cosa: se avesse fatto una battuta non acida e di gusto sarei stato molto felice, davvero… mi piacciono le persone spiritose e non ho paura di essere autoironico ne devo uscire vincitore ad ogni costo dagli scontri di battute 🙂 mi facevo la mia grassa risata e anzi, magari era una buona occasione per conoscersi… ma non l’ha fatto ^_^

Next ArticleMi servirebbe un col...